“IO SONO EGEA” (EDIZIONI CONVALLE) E’ IL NUOVO LIBRO DI CHIARA PILAT

20170923_184811

Autore: Chiara Pilat

Titolo: Io sono Egea

Editore: Edizioni Convalle

Genere: Fantasy

Data di uscita: novembre 2017

Pagine:375

Formato: Cartaceo (ma presto anche in ebook)

Prezzo: 15 euro

Il link non c’è ancora dato che per ora non è sugli store online ma è ordinabile tramite la casa editrice edizioniconvalle.com o nelle librerie.

ISBN: 978 88 85434 12 7

Biografia

Chiara Pilat vive ad Albisola Superiore (SV). È cresciuta divorando ogni genere di libri, ma ha sempre avuto una particolare predilezione per la fantascienza e per il romanzo storico.

Appassionata di antiche civiltà ed esoterismo, attualmente collabora nella traduzione di testi di filosofia indiana con l’AVGV (Associazione Vaisnava Gaudya Vedanta). Ha esordito nel 2016 con la pubblicazione tramite la piattaforma di selfpublishing di Amazon con il primo capitolo della trilogia epic fantasy “The Amuvial Chronicles – La donna degli spiriti” a cui è seguita nel 2017 la seconda parte “La regina di Kaitya” e l’horror fantascientifico “Uomini come bestie”.

Sinossi

Egea convive da quasi tutta la vita con un cuore malato e con ciò che la sua condizione di salute comporta: visite mediche, medicinali, il timore di non sopravvivere a lungo. È in attesa di un trapianto quando qualcosa si schianta nel bosco che circonda la sua casa. All’inizio penserà a un asteroide ma si troverà davanti a qualcosa di stupefacente: una navicella aliena. Sarà però il suo unico occupante a dare una svolta inaspettata alla vita della ragazza: senza sapere come, Egea si troverà costretta a subire uno scambio di corpo con una aliena dal dono straordinario e devastante, l’imperatrice Thilyshke, ricercata su più pianeti. Sarà proprio un rude cacciatore di taglie all’inseguimento della fuggitiva a catturare subito dopo la malcapitata Egea dando così inizio a un’avventura che porterà la giovane terrestre su un altro pianeta dove lotterà per non perdere se stessa e riavere indietro ciò che le è stato rubato.

Annunci

SEGNALAZIONE: ESCE OGGI, 10 DICEMBRE, “IO SONO L’USIGNOLO”, IL NUOVO LIBRO DI EMANUELA NAVONE

COVER (5)

TITOLO: Io sono l’usignolo

AUTORE: Emanuela Navone

EDITORE: Autopubblicato

GENERE: Thriller

NUMERO DI PAGINE: 330

DATA DI USCITA: 10/12/2017

PREZZO ED. CARTACEA: ND

PREZZO ED. DIGITALE: 2,99 €

LINK D’ACQUISTO: http://amzn.to/2hnUExI

ISBN: ND

Emanuela

Chi è Florian Chevalier e perché ha bruciato la casa del sindaco di Val Salice? Questo si domanda il giornalista Rubino Traverso, intenzionato a scoprirne di più e sorpreso che nessuno voglia raccontare nulla.

Quando, proseguendo le ricerche, inizia a ricevere disegni bizzarri e strani messaggi intimidatori, capisce la verità non deve venire a galla. Che cosa nascondono gli abitanti di Val Salice?

In un agosto spazzato dal vento, Rubino scoprirà a poco a poco che perfino un piccolo paese sperduto fra i monti liguri ha i suoi scheletri nell’armadio. E dovrà scoprire quali.

Cosa sei disposto a perdere pur di conoscere la verità?

PAGINA FACEBOOK DEL ROMANZO: https://www.facebook.com/iosonolusignolo

SEGNALAZIONE: ESCE IL 12 DICEMBRE LA NUOVA RACCOLTA DI RACCONTI DI ROSANNA FONTANA, DAL TITOLO “L’OMBRA DI UN SORRISO”

L'ombra di un sorriso

TITOLO: L’ombra di un sorriso
AUTORE: Rosanna Fontana
EDITORE: selfpublishing su Amazon in ebook e cartaceo
GENERE: Antologia di racconti
PREZZO: € 0,99 in ebook. A € 9,36 in cartaceo. Il ricavato sarà devoluto interamente all’associazione TERRAMAMA
ANNO: 2017, 12 dicembre

SINOSSI

Perché si scrive? Per dar voce a se stessi, per raccontare storie, per diventare ricchi e famosi. Come vedete, le motivazioni sono tante. Ma io perché scrivo? La risposta la so: perché mi piace regalare sorrisi e riflessioni. Perciò ho realizzato questo libro, che raccoglie alcuni dei miei racconti brevi scritti tra il 2011 e il 2015, in cui l’ombra e il sorriso si mescolano, creando situazioni inaspettate. Per questo ho deciso di devolvere il ricavato all’associazione Terramama, che aiuta i bambini di un orfanotrofio in Kenya. Perché, visto che trascorro la mia vita in mezzo ai bambini e so quanto siano importanti i loro sorrisi, voglio regalarne qualcuno anche a questi bimbi lontani, per aiutarli a costruire un futuro migliore.

L’AUTRICE

Rosanna Fontana vive in provincia di Milano, è laureata in Lettere indirizzo storico artistico e lavora come insegnante di scuola primaria.

Ha pubblicato diversi romanzi in self. Con Rizzoli Youfeel ha pubblicato Un amore di segretaria.

“I QUATTRO REGNI” (ASTRO EDIZIONI): INCONTRO CON LO SCRITTORE PIETRO TULIPANO

Quattro Regni cover

Il mio incontro con lo scrittore Pietro Tulipano, per parlare del suo libro dal titolo “I Quattro Regni” (Astro Edizioni), un romanzo fantasy sui generis, in quanto, oltre ad essere pieno di colpi di scena, risulta anche straordinariamente ricco di umanità, senza dubbio un valore aggiunto per una storia fantasy.

  1. Com’è nata l’idea di concepire un fantasy?

A dire il vero, è stata una scelta poco ragionata. Nel momento in cui ho deciso di iniziare a scrivere il mio primo romanzo, quella di scrivere un fantasy è stata una decisione automatica. Indubbiamente hanno pesato molto le grandi saghe che mi appassionano da sempre e che sono state capaci di stimolare la mia fantasia.

C’è però anche un altro fattore proprio di questo genere che mi ha sempre affascinato, ed è la sua capacità di ritrarre (in altri mondi o universi) dei tratti caratteristici della nostra realtà o della nostra storia. Tali rappresentazioni fantastiche hanno per me l’inestimabile pregio di allontanarci dalla realtà per capirla meglio; in altre parole ci presentano alcune tematiche sotto una luce diversa e più distaccata, così che ci sia data la possibilità di indagarle senza essere condizionati dalle passioni che magari intaccano il nostro giudizio quando quelle stesse situazioni ci riguardano nella realtà.

  1. I quattro regni è un romanzo fantasy accuratamente strutturato: quanta ricerca e quanto lavoro ha richiesto, da parte tua, la sua stesura?

Parecchia, tenevo molto al fatto che la storia avesse una sua coerenza interna. E se è indubbio e ovvio, visto il genere, che certi elementi di fantasia possano essere irrealistici, inseriti nel loro contesto acquistano senso.

In fase di stesura ha richiesto molta attenzione anche lo svolgimento della trama, ho voluto fare in modo che tutti i tasselli del puzzle si incastrassero in modo naturale, senza forzature e senza alcun tipo di contraddizione o illogicità.

Aisling 3

  1. I personaggi de I quattro regni, seppur protagonisti di una storia di fantasia, appaiono, agli occhi dei lettori, straordinariamente umani…

È una cosa che mi fa davvero piacere sentire e ogni volta che un lettore me lo comunica sono felice del risultato.

Come dicevo prima, una realtà immaginaria permette importanti parallelismi e riflessioni su quella in cui noi viviamo, allo stesso modo dei personaggi di fantasia sono fondamentali per riflettere sull’uomo, la sua natura, i suoi sentimenti, la sua etica e molto altro ancora. Per far questo però, occorre appunto che questi personaggi siano umani, che si pongano domande, si mettano in discussione e soprattutto che abbiano un’evoluzione importante; non devono essere statici man mano che il tempo passa e che gli eventi si susseguono, nessuno di noi lo è.

  1. Da sempre sei un attento lettore, in particolar modo, appunto, del genere fantasy: quanto è importante essere un accanito lettore, a tuo avviso, per riuscire ad imbastire una storia che, pur nella sua complessità, risulti credibile?

È fondamentale! Non solo per la storia e il suo grado di complessità ma per poter scrivere qualsiasi cosa. La lettura è la prima, e la più importate, fase di formazione per uno scrittore.

Per quanto riguarda la trama, il discorso non varia. Bisogna aver conosciuto le grandi storie di chi ha scritto prima di noi per riuscire a immaginarsene di simili, sia grazie al loro esempio (vedendo come hanno gestito gli elementi dei loro libri) sia grazie ai loro sbagli (magari notando in una loro storia un particolare che non ci convince e che ci aiuterà a non commettere quello stesso errore).

ferghenor

  1. Chi sono i tuoi maestri letterari?

Sono tanti ma cercherò di essere sintetico e citare solo i più importanti.

Grazie a scrittori come Buzzati e Pennac, di cui ho letto molte storie già da bambino, ho imparato ad apprezzare la presenza di sentimenti profondi nei personaggi dei libri e quell’evoluzione interiore di cui parlavo prima.

In seguito, grazie a Omero e Tolkien (che non affianco a caso, visto che Tolkien con le sue opere ha voluto creare una nuova mitologia nordica per farne una letteratura simile a quella greca e latina), ho amato la dimensione del mito, l’efficacia del simbolismo e i personaggi e luoghi leggendari capaci di suscitare emozioni profonde e di restare indelebili nella memoria.

In ultimo, Melville e Dostoevskij mi hanno accompagnato alla scoperta di un esistenzialismo puro e profondissimo, capace di sondare ogni angolo della psiche umana e di fare delle loro opere sia delle storie magnifiche che dei trattati antropologici.

verità 2

  1. In quale progetto sei impegnato, allo stato attuale?

Al momento sto scrivendo altri libri ambientati nel mondo dei quattro regni, ambientati molti secoli prima rispetto al primo libro, saranno una sorta di prequel che spiegheranno come si è venuta a creare la situazione politica che troviamo all’inizio della storia.

In più, mi sto dedicando anche a un altro fantasy del tutto diverso, dove di fantastico ci sarà l’ambientazione e qualche elemento magico ma nulla di più, in quanto l’anima del romanzo è soprattutto di carattere esistenziale. La storia parla infatti di un eroe apparentemente immacolato ma che nasconde un grande dolore e che dovrà cacciare e affrontare un uomo terribile che diventerà la sua ossessione. Sarà incentrato soprattutto sul rapporto tra l’eroe e questa figura malvagia a cui dà la caccia, che fungerà da simbolo sia del male interiore del protagonista (e quindi dell’essere umano) sia di quello presente nel mondo.

  1. Come facciamo a seguirti?

Mi potete seguire sia sulla mia pagina Facebook (I Quattro Regni – Pietro Tulipano) che su Instagram (pietrotulipano). Su entrambi i profili pubblico periodicamente contenuti riguardanti il mio lavoro e i miei interessi, dalla letteratura al cinema.

  1. Lascia un messaggio a chi ci ha seguiti sin qui…

Prima di tutto, grazie a chiunque abbia avuto la pazienza di leggere tutta l’intervista.

Vi lascio poche parole dette da Edwar, un personaggio dei quattro regni, che invita a ricordare quanto sia importante sapersi porre sempre delle domande e, quando serve, anche mettersi in discussione: «La vita è troppo breve per permettersi di avere delle certezze, concediti sempre il beneficio del dubbio.»

ILARIA GRASSO

SEGNALAZIONE: HOT CHRISTMAS GIRLS, LA NOVELLA DI NATALE DI ANISA GJIKDHIMA, VIOLA RAFFEI E ZOE BLAC

cover e book

HOT CHRISTMAS GIRLS

Natale a Villa Falco, Erika e il suo miracolo di Natale. Caffè nero.

Autore: Anisa Gjikdhima, Viola Raffei, Zoe Blac

Uscita: 08 Dicembre 2017

Prezzo: 2,99

Disponibile su amazon con kindle unlimited
                           3 Autrici. 3 Novelle di natale in un unico volume.

Trame

NATALE A VILLA FALCO

di Anisa Gjikdhima

La vita di Jennifer si è completamente stravolta da quando ha conosciuto El Diablo. Lui è pronto a ridarle la serenità che ha perso anni prima. Con l’arrivo del Natale riaffiorano ricordo belli e brutti. Ma Carlos è disposto a tutto e le farà un regalo a cui non potrà dire no e che cambierà il suo modo di vedere la vita. Il Natale a Villa Falco vi travolgerà per l’intensità delle emozioni che vi farà vivere. I protagonisti di Dark Man (Vol 1 Serie Falco) vi aspettano per condividere con voi la gioia del Natale.

card

 

ERIKA E IL SUO MIRACOLO DI NATALE

di Viola Raffei

Le fiamme nel cuore” vi hanno fatto conoscere Erika e Davide. Una coppia nata per gioco grazie a un colpo di fulmine. La loro storia è stata come un meteorite che si è fermato nei cuori di molti, qui li ritroviamo innamorati più che mai, anche se manca ancora qualcosa. Cosa porterà il Natale ai nostri ragazzi? Basta che leggiate la novella e lo saprete.

 

CAFFÈ NERO

di Zoe Blac

Alexandra ex agente dei nocs, in seguito a un gravissimo incidente che le ha cambiato la vita, si rifugia a Londra. Qui cercherà di dimenticare il suo passato e il suo presunto amore. La sua ricerca della solitudine verrà interrotta dall’incontro con un misterioso sconosciuto, anch’egli in fuga da qualcosa o da qualcuno!

La notte di Natale regalerà ad entrambi un motivo per tornare a sperare. Venite a conoscere CAFFÈ NERO, spin off di Claustrofobia.

L’opera è già disponibile, in pre-order, al seguente link:

RECENSIONE: “SALTO NEL VUOTO” (LUPI EDITORE) DI ROSSANA LOZZIO

cover salto nel vuoto

“Salto nel vuoto”  (Lupi Editore) è il nuovo romanzo di Rossana Lozzio, autrice straordinariamente creativa, una vera e propria fonte inesauribile di storie coinvolgenti ed affascinanti.

La storia con cui ci delizia stavolta ha per protagonista la scrittrice Rebecca Ferri, donna coraggiosa ed indipendente, che ha fatto della scrittura, appunto, la sua ragione di vita, e che, grazie alla scrittura, trova un forte punto di convergenza con Ruben, autore alle prime armi, molto più giovane di lei.

I due scrittori si conoscono nel modo, oggi, più consueto di tutti: attraverso Facebook, dove condividono in chat le loro aspirazioni, sogni e desideri, intimamente connessi con la scrittura, quei desideri che arriveranno a condurli per mano dentro a una storia d’amore sospirata ed intensa.

teaser salto nel vuoto

Come sempre, Rossana Lozzio, anche in questa storia, ci rende protagonisti, in prima persona, dei sentimenti dei propri personaggi, ben delineati da un punto di vista psicologico e caratteriale, e anche in questa storia, ancora una volta, la scrittrice realizza un accostamento perfetto tra la narrazione e la musica che, come sempre, fa da sottofondo, da colonna sonora, come se Rossana, appunto, non riuscisse mai a fare a meno di scrivere senza la musica e questo è quello che, precisamente, ci ha fatto incontrare, qualche anno fa: la passione smodata, da parte di entrambe, per l’indimenticato ed indimenticabile cantautore italiano Mango, scomparso, purtroppo, prematuramente, all’improvviso, proprio in questo periodo dell’anno, a ridosso del Natale.

Le canzoni di Mango sono, infatti, la colonna sonora di “Interno sedici”, il romanzo che Rossana ha pubblicato, qualche anno fa.

E in “Salto nel vuoto” il protagonista musicale è Chris Isaak, di cui noi tutti certamente ricordiamo la stupenda “Wicked game”, e il gioco malvagio anche in questa storia narrata da Rossana  è l’amore, l’amore per cui ogni giorno viviamo, lo stesso per il quale, a volte, ci sentiamo morire, ma non esiste al mondo una storia d’amore che non veda la gioia abbracciata al dolore, fortemente: e lo stesso avviene, senza dover svelare troppo, per i nostri protagonisti, Ruben e Rebecca, dal momento che non esiste una gioia che non abbia avuto, con sè, le poprie lacrime.

Potrete seguire Rossana Lozzio sulla sua pagina ufficiale, su Facebook:

https://www.facebook.com/rossanalozzioscrittrice/?timeline_context_item_type=intro_card_work&timeline_context_item_source=1434155779&pnref=lhc

 

Link per l’acquisto di “Salto nel vuoto” (formato ebook) su Amazon:

 

ILARIA GRASSO