L’AMORE, I SOGNI, IL LAVORO, GLI AMICI E LA FAMIGLIA IN “NON LO AVEVO CONSIDERATO”, IL NUOVO ROMANZO DI FRANCESCA D’ISIDORO

cover non lo avevo considerato

Ancora una volta ho letteralmente divorato un romanzo scritto da Francesca D’Isidoro, di sicuro ormai una delle mie scrittrici preferite: nel suo nuovo romance, uscito quest’anno, appunto, in occasione della festa della donna, dal titolo “Non lo avevo considerato” (cover realizzata dall’artista Silvia Di Carlo), con esplicito richiamo a una celebre canzone del grande Renato Zero, Francesca celebra la storia fra Diletta e Francesco, due persone apparentemente lontane più che mai, l’una dall’altra, eppure, per molteplici ragioni, vicinissime.

Il loro incontro è casuale e avviene in una gelida notte invernale durante la quale nevica e quando entrambi giungono a trovarsi fuori casa, un po’ contro quella che è la loro volontà, che li vorrebbe, per svariate ragioni, relegati, tra le quattro mura, ad autocommiserarsi riguardo alle proprie sventure, numerose per l’uno e per l’altra.

E invece qualcosa di inaspettato, di non considerato, accade e rimette allora tutto in gioco.

Si piange, si ride e si sogna, in questa commedia romantica, in forma di romanzo, appunto, in un ritmo calzante che non concede tempo mai alla noia.

C’è il lavoro, ci sono gli amici, i sogni e la famiglia, in questo libro, oltre all’amore, e non pochi colpi di scena, soprattutto nel finale, che fanno stare il lettore col fiato sospeso, fino allo stesso epilogo: ancora una volta Francesca D’Isidoro, con la sua scrittura, ci consegna una storia fatta di varia umanità, un romanzo corale, in cui si piange e si ride, esattamente come avviene nella vita, e una storia il cui messaggio più profondo è che c’è sempre il momento del riscatto, il momento esatto dal quale ripartire, con coraggio.

Lo consiglio.

ILARIA GRASSO

LINK PER L’ACQUISTO:

Annunci

L’amore conta: recensione di “L’amore è per noi” (Edizioni Il Viandante), di Francesca D’Isidoro

Francesca disi 3

E’ una gioia per me recensire, in questo giorno di festa, una delle mie autrici preferite, Francesca D’Isidoro, per quel che riguarda il suo ultimo romanzo, dal titolo “L’amore è per noi”, sequel di “L’amore non è per tutti” , scritto, questa volta, a differenza del primo episodio, secondo il punto di vista di Alessio, il protagonista maschile della storia.

Quello mio per Francesca è stato amore a prima vista/letta, nato ormai quasi un anno fa, e devo dire che con gioia mi sono accostata anche alla lettura di questo suo secondo lavoro scrittorio, pubblicato da Il Viandante Edizioni, nella persona di Arturo Bernava.

La storia,, apparentemente semplice, è in realtà basata su una gamma assai variegata di sentimenti e di sensazioni che tutti noi abbiamo provato, per una qualche ragione, almeno per una volta nella vita: e in questo caso, guardiamo la vita attraverso gli occhi di un uomo, un giovane uomo, Alessio, appunto, con tutti i pregi e i difetti di un uomo qualunque, senza che l’autrice vada alla ricerca disperata, come spesso avviene in altri romance che mi è capitato di leggere, dell’eroe e del superuomo a tutti i costi: in questa storia, troviamo infatti solo personaggi umani (cosa che ho apprezzato moltissimo), personaggi con cui ci capita di confrontarci ogni giorno, nelle nostre esistenze, e ognuno di loro, esattamente come noi, è fatto di bello quanto di brutto, di buono quanto di cattivo, di scelte giuste quanto di scelte che potremmo definir sbagliate.

La morale del libro, se così possiamo definirla, è contenuta già nel titolo e poi abilmente sviluppata in tutto il dispiegarsi, in modo scorrevole e piacevole, della storia: l’amore conta, tanto per citare il titolo di un famoso pezzo di Ligabue.

Solo l’amore conta, perché solo l’amore ci fortifica e ci nobilita e il più delle volte l’amore ci riabilita, soprattutto agli occhi di chi è con noi da sempre, ma che, purtroppo, spesso non vediamo, in quanto siamo obnubilati dai facili interessi, come possono essere la smania di far carriera e aver successo: è quel che accade al protagonista, Alessio, accade di ritrovar sé stesso, grazie ad un sentimento sincero e genuino, che non conosce calcolo o interesse, il suo sentimento mai sopito per Francesca.

Solo l’amore conta, dal momento che è l’unico sentimento che ci riconsegna a noi, e a quello che siamo realmente, e ne “L’amore è per noi” è esattamente quello che troviamo, percorrendo un viaggio nella varia umanità descritta dall’autrice in questa storia, un’umanità straordinariamente vicina ad ognuno di noi.

ILARIA GRASSO

 

L’amore non è per tutti: incontro con la scrittrice Francesca D’Isidoro

francesca-disi

Il mio incontro con la scrittrice pescarese Francesca D’Isidoro, questionando su “L’amore non è per tutti”, il suo primo romanzo….

Ciao Francesca, innanzitutto grazie per aver accettato questa mia intervista; naturalmente parliamo del tuo romanzo, “L’amore non è per tutti”, disponibile su Amazon in formato Kindle: tu e Vittoria, la protagonista, quanto vi assomigliate?

Tanto. Ci somigliamo tantissimo. Lei, però, è più coraggiosa di me… Indossa sovente i tacchi, cosa che io, invece, faccio solo se costretta ed è fortunata in amore…

Non ti aspettavi tutto questo riscontro, dimmi la verità…

Assolutamente no. A dirla tutta, non immaginavo che ne avrei vendute più di dieci copie, tra parenti e amici. È stato tutto così inaspettato… E bellissimo!

cover-lamore-non-e-per-tutti

L’amore non sarà per tutti, ma l’amore è il cuore centrale della vita: sei d’accordo?

Ovvio che sono d’accordo. Io ho iniziato la stesura de “L’amore non è per tutti” per amore, o meglio per una delusione d’amore… Ma, come si suol dire, “chi non risica, non rosica” e anche le delusioni fanno parte del gioco.

Cosa stai combinando, dal punto di vista letterario?

Ho una bella sorpresa in serbo per i fan de “L’amore non è per tutti”… E non solo… Ma non posso dire altro…

instagram-franci

Come facciamo a seguirti?

Facilissimo! Sul mio sito http://www.francescadisidoro.com o su Instagram sull’account francescadisidoroautrice o sulla pagina Facebook de “L’amore non è per tutti “.

lamore-non-e-per-tutti

Siamo in chiusura, lascia un messaggio a chi ci legge e a chi ci leggerà….

Ciao ragazzi! Spero che abbiate passato qualche minuto piacevole in mia compagnia. Un bacio a tutti e… Leggete “L’amore non è per tutti”!!!

ILARIA GRASSO

 

L’amore non è per tutti, di Francesca D’Isidoro: recensione

 

L’amore non è per tutti è il primo romanzo della scrittrice pescarese Francesca D’Isidoro, pubblicato come E-Book per Kindle Amazon il 9 marzo 2016: la storia è quella di Vittoria, giovane donna di trent’anni, la cui vita, apparentemente solida e tranquilla, viene improvvisamente sconvolta da una notizia che le arriva come un fulmine al ciel sereno, notizia che riguarda il matrimonio del suo da sempre amato, Alessio (con cui vive da anni una relazione clandestina) con la sua fidanzata storica.

Vittoria reagisce cambiando improvvisamente vita, trasferendosi altrove e scegliendo un altro lavoro, fino ad incontrare un altro uomo, Gabriele, che sembra colui che la renderà felice, fino al giorno in cui la giovane donna non dovrà fare di nuovo i conti con il proprio passato.

cover-lamore-non-e-per-tutti

Il romanzo scorre fluido, dalla prima pagina all’ultima: quello che colpisce è l’entusiasmo della giovane autrice che trapela ad ogni rigo, la ricchezza della trama, mai noiosa, e i vari personaggi che si alternano nella vicenda e la colorano, ciascuno con la sua tinta personale.

Il messaggio profondo della storia è, come anticipato dal titolo stesso, che l’amore non è, appunto, per tutti, ma è per chi sa lottare ed ha il coraggio di giocarsi tutto, ogni singolo giorno, contro ogni logica, calcolo, schema, pregiudizio e convenzione, perchè giudicare è semplice, mentre amare veramente non lo è e, a volte, è impossibile.

Potete seguire Francesca D’Isidoro sul suo sito internet:

http://www.francescadisidoro.com/ 

Su Facebook, troverete la pagina ufficiale del suo libro:

https://www.facebook.com/lamorenonepertutti/?fref=ts

NOTE BIOGRAFICHE SULL’AUTRICE

Francesca D’Isidoro nasce a Pescara il 15 ottobre del 1984. Ha solo nove anni, quando la madre le regala il suo primo libro di Agatha Christie, “È un problema”, e lei si appassiona così tanto a quell’autrice, che a quattordici anni aveva già finito di leggere tutti i suoi libri. Fu così che iniziò ad approcciarsi anche agli altri generi letterari, mantenendo una media di lettura di dieci libri al mese. “Irrimediabilmente single”, come non manca mai di definirsi, ha iniziato la stesura de “L’amore non è per tutti” dopo la “devastante” fine della storia d’amore più importante della sua vita: “dopo quasi sette anni, in cui mi ero solo illusa di poter riuscire a cambiare un uomo, mi sono trovata davanti a un bivio; abbandonarmi al mio dolore, o scegliere di sfruttarlo per combinare qualcosa di buono e che, soprattutto, mi rendesse felice. E quale miglior valvola di sfogo, se non la scrittura?! Così, dopo aver ingurgitato tanti romanzi rosa, da poter tranquillamente aprire una biblioteca specializzata in casa, ho deciso di lanciarmi. ‘L’amore non è per tutti’ è, a tutti gli effetti, la rivincita più grande che potessi prendermi”. Attualmente è impegnata in una nuova straordinaria “avventura letteraria”, della quale a breve leggerete tutte le novità sul sito.