ETERNI SECONDI A UN SOGNO CHE NON MUORE MAI: RECENSIONE AL NUOVO LIBRO DI LUCA BONAFFINI

Luca Bonaffini 2

Eterni secondi è il nuovo libro del cantautore, regista teatrale e scrittore mantovano Luca Bonaffini, pubblicato da Gilgamesh Edizioni, una raccolta di tre racconti lunghi o, meglio ancora, un romanzo articolato in tre tempi, in cui l’artista coglie l’occasione per narrare alcuni tra i momenti più salienti della propria vita, quelli per sempre scolpiti dentro alle pieghe più recondite della memoria, come avviene, di fatto, per ognuno.

In Cattivi Romantici, si narra della storia di un’amicizia assai profonda, caratterizzata da radici antiche: è l’amicizia fra tre ragazzi e, successivamente, uomini, che percorrono il loro cammino insieme, tra ambizioni, gioie ed angosce, un vissuto specifico e diverso per ognuno di loro, tre ragazzi e, successivamente, uomini, che si trovano a convergere in un unico sentiero della vita. Andrea, Mauro e Fabio e la loro generazione di cinquantenni, presenti alla vita, ma assenti a se stessi, alle prese con situazioni quanto personaggi improbabili, dagli anni settanta in poi, Tre uomini diversamente sani, che la vita dapprima divide e successivamente unisce, in occasione della scomparsa tragica di uno di loro, Mauro, suicida a causa della depressione, ufficialmente.

Ne L’Internauta, invece, il racconto numero due, in successione, troviamo un uomo che è completamente perso, a seguito della dipartita, sopraggiunta, all’improvviso, del suo amico e complice, unico a ricoprire per lui codesto ruolo: il suo computer, venuto a mancare, tutto a un tratto, all’improvviso. Il nostro internauta, dunque, che è un mago del web e vive del web e per il web solamente, è costretto, a causa dell’improvviso guasto occorso al suo computer, ad uscir di casa, a lasciare, così, la sua postazione comoda, imbattendosi, così, in situazioni assurde, tra il surreale e la dimensione onirica, scoprendo, con meraviglia quanto con incredulità, di essere ancora capace di stare a questo mondo e starci bene, anche se con qualche prevedibile inquietudine.

Nell’ultima parte, invece (quella che, personalmente, preferisco), e che prende il nome di La notte in cui spuntò la luna dal monte, il cantautore mantovano ci narra della notte del 6 gennaio 1991, che vide la nascita di una delle canzoni più belle di sempre, Spunta la luna del monte, la notte che Luca, appunto, trascorse a scrivere assieme al grandissimo Pierangelo Bertoli, una figura chiave nella vita, artistica ed umana, del cantautore stesso.

In Eterni secondi c’è l’uomo Luca e c’è anche l’artista, c’è una vita intera trascorsa come fosse un attimo, tra le sue mode, i deliri giovanili e le nuove consapevolezze, il dono di un sogno diventato subito realtà, il successo straordinario che consacrò il grandissimo Bertoli al successo anche per coloro che non avevano ancora avuto la fortuna di conoscerlo e che arrivarono a lui, appunto, proprio attraverso il festival di Sanremo, ormai quasi trent’anni fa.

Nel libro di Luca Bonaffini c’è un po’ ognuno di noi, eternamente diviso tra la realtà ed il sogno, perché ognuno di noi si trova ad essere un eterno secondo, per qualcosa che lo riguardi fortemente, e spesso essere eterni secondi non è un male, ma rappresenta semplicemente uno stimolo a non sentirsi mai arrivati, ma sempre pronti, al contrario, a volare e a migliorare.

Eterni secondi è un libro che ho vissuto, nel momento stesso in cui io l’ho letto, e ci ho rivisto dentro tutte le emozioni mie come quelle dei suoi protagonisti e grazie a questo libro anche quella notte del 6 gennaio del 1991 è stata, per certi versi, mia, una notte in cui la luna ha dissolto definitivamente il buio, facendo splendere alto l’eterno sole della speranza.

ILARIA GRASSO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...