“Vento d’amore”, di Lucia Cantoni- Recensione

Il vento d’amore  contenuto in Vento d’amore, appunto, di Lucia Cantoni è un vento che si sente in tutti i racconti che questa autrice che, personalmente, amo, raccoglie nella sua antologia, in uscita lunedì 15 maggio 2017.

Il filo conduttore di queste variegate storie è l’amore, un amore che, però, è vissuto in mille modi, in numerosi modi, dunque, quanti sono i modi possibili di vivere un amore.

Di questo nuovo libro di Lucia Cantoni mi ha colpito la naturalezza (cosa non da poco) con la quale l’autrice passa da un genere all’altro: dal fantasy al racconto storico, dal fiabesco al contemporaneo, fino anche al mitologico, conservando uno stile e un modo di scrivere che risultano allo stesso modo coinvolgenti, qualunque sia il genere in cui la stessa si cimenti.

Chiaramente, in un’antologia di storie e di racconti capita sempre di affezionarsi ad un personaggio piuttosto che ad un altro e sicuramente i miei preferiti sono i protagonisti della prima storia, Emma e Patrick, perché l’una ama leggere e l’altro ama scrivere, esattamente come me, e queste loro passioni fanno in modo da abbattere ogni eventuale muro tra di loro, ma anche Rosaspina e Philip, i protagonisti de Il Principe Blu (non “azzurro”, dato che i principi azzurri non esistono più), la rivisitazione personale de La Bella Addormentata nel Bosco, da parte di Lucia, che, in questo caso, ha mostrato la sua abilità nel rendere straordinariamente attuale una fiaba ormai considerata antica.

Oppure, ad esempio, l’abilità con la quale l’autrice ci catapulta in un’epoca storica lontana, come il 500, nel racconto storico avente come protagonisti Sybil e Adam, destinati a vivere il loro sogno d’amore chissà quando, in un’atmosfera che è a metà tra il complice e l’onirico, in “Lacrime di sogno”.

 

Il libro/antologia di Lucia Cantoni ci insegna che esistono mille modi d’amare e che è proprio amando che si possono amare anche le sfumature, perché non tutto è bianco oppure è nero, dal momento che esistono i colori, luminosi e veri, come l’amore, nelle sue numerose imperfezioni, ma sicuramente ciò che invece è immune dalle imperfezioni è il modo di scrivere della nostra autrice.

Vento d’amore, di Lucia Cantoni, è una lettura che consiglio, perché contiene in sé mille modi di amare e, assieme a questi, contiene anche i mille modi di scrivere della sua versatile autrice.

 

ILARIA GRASSO

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...