“Fragola, limone e cioccolato: un’intesa vincente” è il nuovo libro dell’avvocato Rita Tulelli

fragola-limone-e-cioccolato

Il mio incontro con la dottoressa Rita Tulelli, contattata nel suo ruolo di presidente dell’associazione culturale Universo Minori, di cui è anche la rappresentante legale. L’associazione con sede a Catanzaro, opera in Calabria dove si occupa delle problematiche del mondo dei minori: dal bullismo alla violenza di genere, pedofilia e pedopornografia, agendo anche attraverso delle importanti iniziative nell’ambito scolastico e del carcere minorile. L’associazione affronta anche le problematiche delle donne che subiscono atti di violenza da parte dei propri compagni.

Con Rita Tulelli abbiamo parlato del suo nuovo libro dal titolo “Fragola, limone e cioccolato: un’intesa vincente”, pubblicato dalla casa editrice La Rondine.

Ciao Rita, bentrovata: com’è nato questo straordinario ed ambizioso progetto?

Il libro si intitola “fragola, limone e cioccolato: un’intesa vincente” edito dalla casa editrice “La Rondine” edizioni e nasce dalla volontà di voler raccontare la realtà di un mondo che soffre per le ingiustizie, con questo testo si vogliono lanciare dei messaggi e dei valori importanti quali il rispetto per l’altro, l’accettazione del diverso, il valore della legalità che non è solo un valore, ma è la precondizione affinché possa farsi una vita in comune.

Sei da sempre in prima linea, per la tutela dei diritti dei giovani, con l’associazione di cui sei presidente: “Universo Minori”.

L’Associazione “Universo Minori” è stata costituita a Catanzaro nel 2009 per mia volontà, che ne sono da sempre il Presidente, e di mio zio ex giudice minorile. Un’Associazione senza scopo di lucro che ha messo in piedi tante iniziative anche nel campo della prevenzione e che sta monitorando anche nuovi fenomeni di disagio e devianza minorile come il bullismo, oggi veicolato anche attraverso i “social network”, e con una porta sempre aperta anche per le donne vittime di violenza fisica o psicologica e volontariato nell’Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro.

In particolare, tra le ultime iniziative dell’Associazione, c’è la volontà di costituire un comitato tecnico con esperti nell’ambito minorile affinché non vengano soppressi i Tribunali per i minorenni, raccogliendo delle firme che possano arrivare a Roma e fare sentire la nostra voce.

Il disegno di legge prevede la creazione di sezioni specializzate nei Tribunali ordinari, ma l’esperienza dimostra come non sia possibile garantire una effettiva esclusività delle funzioni per i magistrati addetti a tali sezioni, sia per il carico di lavoro sia per le carenze di organico dei Tribunali ordinari. Un altro vero problema sarebbe il fatto che venga meno l’urgenza della tutela in situazioni patologiche, che richiedono interventi immediati e che finora i tribunali per i minorenni hanno assicurato. Il rischio è che la giustizia minorile che è una grande eccellenza italiana che anche l’Europa ha riconosciuto un modello si trasformi nella giustizia per adulti, con tutti i problemi che ci sono. Ricordo che il Tribunale per i minorenni ha competenze in materia civile, penale ed amministrativa. In ambito civile si occupa dei procedimenti relativi alla limitazione ed alla decadenza dalla responsabilità dei genitori, della dichiarazione dello stato di adottabilità dei minori e più in generale delle adozioni, dei casi di sottrazione internazionale di minori per causa di uno dei due genitori, della tutela dei minori stranieri che arrivano sempre più numerosi sulle nostre coste.

Quanto credi sia importante affrontare in un libro, e quindi divulgare, tematiche quali la legalità, il razzismo, il bullismo, il confronto con l’altro ed il valore dell’amicizia, argomenti che fanno parte, lo ricordiamo, delle linee guida del ministero della pubblica istruzione?

Sono argomenti importanti, seri, ogni giovane ha il dovere di conoscere in modo approfondito queste tematiche. Il razzismo, il bullismo, sono fenomeni che si stanno espandendo a macchia di leopardo nella nostra società. Con questo libro ci tengo ad aprire discussioni didattiche nelle scuole elementari e medie. Un vero e proprio confronto tra alunni e professori affinché incidano nella propria mente i valori fondamentali di una vita insieme.

I disegni del libro sono stati realizzati da un ragazzo detenuto dell’Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro.

La mia volontà di fare eseguire i disegni ad un ragazzo dell’Istituto Penale per i Minorenni di Catanzaro nasce dalla voglia di valorizzare la bravura di questi giovani, questo ragazzo ne è un esempio. La mia volontà è quella di far reintegrare i giovani detenuti una volta scontata la pena nel tessuto sociale affinché si abbattano definitivamente le mura dei pregiudizi, sono ragazzi che hanno sbagliato, ma con perseveranza ed impregno hanno cambiato pagina e vogliono costruire una vita migliore per se stessi e per i loro cari, un’altra possibilità è doveroso dargliela.


Il ricavato ottenuto dalla vendita del libro verrà interamente devoluto in favore dei bambini ammalati e delle attività ludico-ricreative e culturali dei ragazzi del carcere minorile, come sarà dimostrato in sede di presentazione del libro.

Quando ho proposto a questo ragazzo di disegnare le immagini del libro lo stesso giovane mi ha fatto una richiesta ben chiara, di chiedere al Ministero l’autorizzazione di poter devolvere l’intero ricavato per i bambini affetti da uno dei mali più terribile che possano esistere nel pianeta: il cancro.

Un’idea nobile subito ben accolta da me e dagli organi ministeriali, una sensibilità grande quella del giovane detenuto, da parte mia anche la volontà di devolvere una parte per le attività ludico-ricreative e culturali dei ragazzi del carcere minorile.

Quali sono i prossimi progetti di Universo Minori?

Tra le innumerevoli attività e battaglie portate avanti dall’Associazione da me presieduta ci stiamo impegnando, e sembra che manchi veramente poco, per l’apertura del nuovo padiglione della scuola IPSIA del Capoluogo e ci siamo offerti di dare un contributo economico all’ente provinciale affinché si possa ripulire il giardino di questa scuola dalle erbacce e stiamo facendo dei sopralluoghi affinché si possa costruire un forno di pietra all’interno dell’Istituto Penale Minorile “Silvio Paternostro” di Catanzaro, la nostra intenzione è quella di condurre dei panificatori per far insegnare ai ragazzi il mestiere di fornaio e, sempre presso il medesimo istituto, sono in essere due attività di volontariato : arte-terapia ed informatica. Tutte queste attività e tutte le altre in essere per merito dell’Associazione “Universo Minori” sono a titolo gratuito e senza scopo di lucro, infatti tutto ciò che facciamo lo svolgiamo con il cuore e solo ed esclusivamente con le nostre risorse economiche in quanto l’Associazione non fa leva su nessun contributo esterno. L’Associazione ha anche firmato delle convenzioni con diversi comuni della provincia di Catanzaro per organizzare attività di natura sociale e culturale a favore di bambini e ragazzi, con particolare riguardo alle categorie meno fortunate.

Lascia un messaggio ai nostri lettori.

Voglio affidarmi alle parole dello scrittore brasiliano Paulo Coelho il quale afferma che le persone giudicano sempre gli altri avendo come modello i propri limiti e a volte l’opinione della comunità è piena di preconcetti e timori.

Questo è un appello che lascio, in quanto è mia volontà che i pregiudizi nei confronti dei ragazzi detenuti possano cadere. Ci auguriamo che il nostro operato possa essere emulato dai più, in quanto non c’è niente di più bello di donare agli altri senza aspettarsi nulla in cambio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...