Le mani diverse: intervista alla scrittrice Rosaria M. Notarsanto

rosaria-notarsanto

Le mani diverse è un romanzo pieno di speranza, difficile da dimenticare, che dona al lettore un ricordo di sé pieno di commozione.

Ho avuto modo di intervistare la sua autrice, Rosaria M. Notarsanto.

Rosaria M. Notarsanto è nata nel 1980 e ha frequentato l’Accademia di Belle Arti. Vive e lavora ad Arezzo. Le mani diverse è il suo primo romanzo.

Ciao Rosaria, ben trovata, grazie per aver accettato questa intervista: parliamo del tuo romanzo, dal titolo Le Mani diverse… come è nato questo progetto?

Buongiorno Ilaria, per me è un vero piacere partecipare a questa intervista. Le mani diverse è il risultato di un lungo percorso durato ben sei anni. Non è un libro autobiografico, ma al suo interno ho parlato di tematiche a me molto care, come, ad esempio: il rapporto che si è venuto a creare tra Marco e Margaret è ispirato alla mia esperienza di vita personale, specialmente gli avvenimenti degli ultimi capitoli. I lettori che hanno già letto il libro sanno a cosa mi sto riferendo e, mi auguro, che possano scoprirlo anche altri appassionati del genere. Le parti più difficili da scrivere per me sono stati i capitoli dedicati a Massimo Torri, soprattutto il capitolo XVII, ovvero, il viaggio in treno con Margaret, che lo confesso, è il viaggio che ho sempre desiderato vivere anch’io, ma nel mio caso la vita reale non ha voluto. Ecco detto, mi sono completamente aperta e ti ho raccontato tutto ciò che di vero c’è in questo romanzo. Il resto è tutto frutto della mia fantasia.

Amore, morte e dolore, strettamente connessi, in questo tuo romanzo dalla trama intensa, esattamente come accade anche nella vita…

Esatto Ilaria, esattamente come accade anche nella vita, solo che nella vita a volte non si ha scelta, non vi è possibilità di dialogo e perdono, cosa che ho voluto assolutamente inserire in questa storia: un punto di vista talmente al di fuori del racconto stesso, come quello di uno spettatore estraneo, proprio per rendere facile l’accettazione e il perdono.

Un romanzo in cui anche l’ambientazione geografica è strettamente curata…

Sì, l’ambientazione è la parte fondamentale che mi ha permesso di rendere il romanzo dinamico. Amo molto viaggiare, penso che il viaggio sia parte basilare per la conoscenza di sé: viaggiando siamo spinti a guardarci dentro e tracciare percorsi di cammino e prendere decisioni, viaggiando siamo responsabili delle nostre azioni. esattamente come i protagonisti del libro.

La grande capacità di sopravvivere al dolore, insita nel cuore delle donne: anche questo ritroviamo nel tuo romanzo…

Noi donne siamo forti, forti nelle nostra fragilità, nel coraggio di mettere a nudo i nostri sentimenti senza paura. Noi donne siamo la parte empatia dell’umanità, questo ci porta ad un alto livello di comprensione della vita, all’accettazione della realtà e alla sconfitta del dolore.

Un amore impossibile, a tuo avviso, può arrivare a salvarci, quando tutto ormai sembra perduto?

Non lo so, sono del parere che quando tutto rema contro, stiamo camminando nella corrente opposta della nostra vita. Credo nell’amore che arriva e non ti lascia tempo di riflettere, che ti innalza al cielo dove puoi respirare l’aria fresca e ti senti leggera. I pesi lasciamo al terreno!

Rosaria, come facciamo a seguirti?

Ho creato una pagina Facebook che porta il nome del romanzo: Le mani diverse.

https://www.facebook.com/lemanidiverse

E ho anche un profilo autore sempre su Facebook: Rosaria M. Notarsanto. Per seguirmi basta mettere mi piace alla pagina, attivando le notifiche…

le-mani-diverse-2

I tuoi progetti letterari per il futuro prossimo…

Al momento ho scritto e terminato un nuovo romanzo, nel quale viaggeremo ancora!  Questo testo adesso è in gara in un concorso letterario, a breve i risultati, dopodiché prenderò una decisione su come pubblicarlo. Per quanto riguarda, invece, Le mani diverse è prevista una nuova edizione in inglese, l’uscita sarà una sorpresa.

Siamo in chiusura, lascia un messaggio a chi ci legge e a chi ci leggerà…

Vivere nel presente! Sempre!

ILARIA GRASSO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...