Un miracolo di note: intervista al Maestro Vincenzo Sorrentino

un-miracolo-di-note

Il mio incontro con il grande Maestro, direttore d’orchestra, pianista e compositore, Vincenzo Sorrentino, per parlare del libro sulla sua vita, dal titolo “Miracolo di note”, pubblicato da Turisa Editore, e di tanto altro ancora…

Maestro Sorrentino, innanzitutto bentrovato, e grazie per aver accettato quest’intervista: come è nata l’idea di “Un miracolo di note”, il suo libro, pubblicato da Turisa Edizioni?

Non ho mai pensato di scrivere un libro sulla mia vita, infatti fino all’incontro con la “Turisa Editrice”, ero concentrato unicamente sulla realizzazione dei miei dischi e dei miei progetti musicali. Poi, un giorno pubblicai il video di una mia interpretazione pianistica sul mio profilo Facebook e venni notato da “Il Mattino” e dalla stessa “Turisa”. Gli editori, incuriositi, mi proposero di scrivere un libro sulla mia vita è da lì è nato “Un miracolo di note”.

A proposito della musica: come e quando l’ha incontrata?

Subito dopo il coma, a quattro anni, ho iniziato a suonare pur non conoscendo la musica! Riuscivo ad interpretare brani solo ascoltandoli ad orecchio. Il mio primo brano suonato è stato “O’ sole mio”: avevo appena quattro o forse cinque anni e suonavo su una piccola tastierina regalatemi dai miei genitori. Da lì ho scoperto di avere l’orecchio assoluto che mi ha aiutato tantissimo nella mia carriera pianistica.

Maestro, in cosa è impegnato, attualmente, e quali sono invece i suoi progetti per il futuro prossimo?

Adesso sto lavorando come direttore musicale nazionale di “Tra sogno e Realtà” un programma che andrà in onda su La5 ben ventidue puntate compresi due prime-time. A breve uscirà il mio primo film intitolato “Fausto e Furio” con Enzo Salvi e Maurizio Battista e tantissimi altri attori importanti Da Ascapece a Mattioli ad Ernesto Majehaux , solo per citarne alcuni. Il film sarà trasmesso in prima serata su Italia 1. In questo film ho curato personalmente tutta la colonna sonora. Una bellissima esperienza. A novembre curerò le musiche di dieci puntate su Rete 4 in seconda serata di un programma…ma di più non posso svelare per motivi tecnici! Inoltre curerò sempre su Rete 4 le musiche di “Sai cosa mangi?”, programma di cucina presentata da Emanuela Folliero

Un suo consiglio a un giovanissimo che inizia a studiare musica….

Il consiglio che posso dare ai giovani che vogliono fare questo mestiere è quello di studiare e di perfezionare il proprio talento, di non arrendersi mai e di guardare sempre avanti nonostante le difficoltà che si possano incontrare in questo percorso. Seguire i propri sogni senza pensare al denaro…. quelli poi arriverà!

La musica è un messaggio universale: le chiedo, a tal proposito, un messaggio, prima di chiudere, a coloro che ci stanno leggendo…

Il consiglio, invece, che posso dare ai lettori è quello di ascoltare tutti i generi musicali senza pregiudizi, dalla classica al jazz al pop al rock, non trascurando neppure le nostre origini musicali. (Ridendo) Consiglio anche di comprarsi il libro e di ascoltare la mia musica con gli occhi chiusi ed aprendo il cuore. 

ILARIA GRASSO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...